octotech solutions

Da oltre 6 anni Octotech Solutions aiuta le aziende a raggiungere i propri obiettivi finanziari e di branding.

Come contattarci
Marketing

Come creare un packaging e aumentare le vendite

come creare un packaging prodotto efficace

Non sai come creare un buon packaging per i tuoi prodotti? Qui troverai la risposta a ogni tua domanda. Ti aiuteremo a comprendere tutte le caratteristiche di un packaging prodotto efficace e i vantaggi che puoi ottenere.

Significato packaging

Oggi ti racconteremo nel dettaglio come creare un packaging di successo, ma prima cerchiamo di comprendere che cos’è. Partiamo quindi dal significato. Il termine packaging può essere tradotto in maniera letterale con la parola “imballaggio”. Nel mondo del marketing, però, è molto più che la semplice confezione che protegge un prodotto.
Secondo il dizionario si tratta, infatti, della:

confezione di un prodotto e, più propriamente, l’insieme delle attività messe in atto per la sua realizzazione. Il packaging è quella branca del marketing che svolge attività di studio, progettazione e realizzazione di confezioni (in inglese, package o più semplicemente pack) in grado di differenziare i prodotti e renderli facilmente riconoscibili agli occhi dei consumatori.

www.glossariomarketing.t

Il packaging, quindi, è una vera e propria forma di comunicazione verbale/non verbale, che permette di comunicare gli elementi distintivi di un brand. Se scopri come creare un packaging efficace è possibile – quindi – far notare il tuo prodotto, distinguerlo dagli altri.
Ecco perché negli ultimi anni il packaging ha assunto sempre più importanza fino a diventare il quinto elemento del marketing mix, insieme a prezzo, prodotto, promozione e distribuzione.

Packaging prodotto: caratteristiche

Ora si tratta di spiegare quali sono le caratteristiche fondamentali del packaging. In questo modo sarà più semplice comprendere come creare un packaging efficace. Innanzitutto ricorda che il packaging deve identificare e differenziare il tuo prodotto rispetto ai competitor. Ha l’obiettivo di attirare l’attenzione del consumatore e rafforzare la tua brand identity. Oltre a essere un elemento chiave per la comunicazione pubblicitaria, è un ottimo elemento per comunicare informazioni importanti sul prodotto al cliente.

Perché utilizzare il packaging prodotto?

packaging prodotto

Il packaging prodotto, se ben fatto, presenta innumerevoli vantaggi. Qualcuno è stato già menzionato. Innanzitutto, è essenziale per la conservazione e il trasporto di qualsiasi merce.
Nel settore alimentare, ad esempio, è indispensabile per garantire maggiore freschezza. In altri campi, come la moda o la gioielleria, è molto utilizzato per rendere l’articolo più appetibile e desiderabile agli occhi del cliente finale. Spesso, infatti, il packaging prodotto assume un ruolo strategico per la decisione d’acquisto.
Possiamo riassumere i suoi benefici in quattro punti:

  • è funzionale: permette di garantire l’integrità del prodotto, soprattutto durante la fase di distribuzione;
  • è distintivo: rende un prodotto unico e riconoscibile rispetto alla concorrenza;
  • rafforza la brand identity: è un elemento fondamentale per comunicare i tratti caratteristici di un brand;
  • incrementa le vendite: attirando l’attenzione del cliente ne incentiva l’acquisto.

Diverse tipologie di packaging prodotto

I packaging prodotto non sono tutti uguali. Per crearne di strategici devi sapere qual è la loro funzione principale e quanti prodotti devono contenere al loro interno.
Avremo – quindi – tre tipologie base.

Primario: per la vendita singola

Uno dei packaging più classici è quello dedicato alla vendita di un singolo prodotto. Solitamente viene utilizzato per esporre un prodotto all’interno di un punto vendita. In questo caso, è importante concentrarci sull’aspetto estetico. Deve attirare l’attenzione del cliente e spingerlo all’acquisto.

Secondario: per la vendita multipla

A differenza della prima tipologia, il packaging secondario è pensato per contenere al suo interno un numero maggiore di prodotti. Qui è importante considerare l’aspetto commerciale, ma anche quello protettivo. Pensa al packaging prodotto alimentare. Può essere importante per il cliente avere una confezione che garantisca croccantezza, fragranza o freschezza nel tempo, anche dopo la sua apertura.

Terziario: per il trasporto

Questo packaging ha l’obiettivo di garantire l’integrità del prodotto durante il trasporto. Si punta, molto sulla sua resistenza piuttosto che sull’estetica.
Attenzione. Facciamo presente che con la diffusione degli e-commerce, però, anche questa tipologia di packaging prodotto è diventato più accattivante. Basti pensare alle scatole Amazon, ormai facilmente riconoscibili rispetto a quelle dei suoi competitor.

Come creare un packaging efficace: elementi da considerare

Ci sono alcuni aspetti fondamentali da tenere sempre in considerazione. Vuoi sapere come creare un packaging efficace? Ok, allora non resta che prendere appunti!

Colori utilizzati

Il colore fa parte dell’identità di un’azienda. Non ci sono dubbi. Nella scelta del colore del tuo packaging prodotto tieni conto di due cose: che emozione vuoi suscitare e se la scelta risulta pertinente ai tratti distintivi del tuo brand.
Ebbene sì, a ogni colore è collegata un’emozione o un valore preciso.
Ad esempio, il verde richiama articoli a basso impatto ambientale. Il nero invece – è sinonimo di qualcosa di esclusivo e di élite. Insomma, cerca bene di capire cosa vuoi comunicare e poi scegli i colori adatti al tuo packaging.

La forma

Un altro elemento interessante per il consumatore è la forma. Ci sono alcuni prodotti che sono riusciti a divenire iconici solo grazie all’utilizzo di packaging decisamente particolari oltre che funzionali. Siamo abituati a vedere le classiche scatole rettangolari o quadrate. Immagina, invece, di trovare una foggia inaspettata. Sicuramente ne sarai attratto!

Il materiale

Per il packaging prodotto il materiale con cui è realizzato risulta fondamentale per differenti motivi. Innanzitutto, perché deve essere in grado di mantenere l’integrità della merce contenuta. In più costituisce un buon plus il fatto che risulti piacevole al tatto, capace di trasmettere la qualità del prodotto che si trova all’interno.
Tieni presente che, negli ultimi tempi, il fattore sostenibilità ambientale ha acquisito maggiore rilievo. I clienti di oggi sono piuttosto attenti ad effettuare acquisti che non impattino negativamente sull’ambiente. La preferenza va ai materiali riciclabili.

Lettering

Cosa scrivi nel packaging prodotto? Il testo presente sull’imballaggio è utile per attirare l’attenzione degli utenti, ma anche per informarli su alcune caratteristiche del prodotto. Magari per spiegare le modalità di utilizzo o di conservazione. Un altro elemento importante è il font utilizzato: bisogna tentare di rendere più accattivante quello che stai comunicando. La scelta dipende dal destinatario del messaggio, da cosa stai sponsorizzando e dal suo posizionamento sul mercato.  

Come creare un packaging: consigli

Ora è arrivato il momento di svelarti tutti i segreti su come creare un packaging efficace. Come accade per qualsiasi attività di marketing che si rispetti è importante definire una strategia adeguata. Ti spieghiamo subito quali sono gli step da seguire per raggiungere gli obiettivi sperati.

come scegliere packaging

#1 Individua il target di riferimento

Per definire un efficace packaging prodotto è centrale avere ben presente con chi stai comunicando. Devi svolgere un’analisi preventiva sulle preferenze dei tuoi clienti e sui valori che ritengono importanti. Ad esempio, se il tuo pubblico è composto da persone attente all’ambiente è bene concentrarti su packaging ecosostenibili sottolineando l’impatto del prodotto sull’ambiente. Se, invece, ti rivolgi a un pubblico di bambini utilizza colori e tone of voice più infantili.

#2 Scegli cosa dire

Il base al target di riferimento dovrai definire cosa comunicare con il packaging. Questo dipende anche dal tipo di prodotto venduto. Esempio: se stai vendendo un alimento a persone attente all’alimentazione conviene sottolineare la qualità degli ingredienti oppure la percentuale di grassi o zuccheri contenuti.

#3 Dai uno sguardo ai competitor

Se il packaging prodotto ha successo significa che si distingue – in maniera positiva – dai principali competitor. Per questo motivo occorre tenerli sotto osservazione costante, monitorarli.
Serve per capire come rendere il tuo packaging più attraente, ma anche per capire a cosa sono abituati i clienti. Insomma, sarebbe strano proporre un sacchetto di plastica per la confezione di un profumo o di un gioiello. Lo precisiamo giusto per farti capire che (talvolta) bisogna differenziarsi dai competitor, ma senza allontanarsi troppo dai formati classici.  

#4 Non dimenticare la brand image

Uno dei consigli più importanti su come creare un packaging riguarda le caratteristiche del tuo brand. Per qualsiasi strategia di marketing, così come per il packaging, devi tenere in mente quello che rende unica la tua azienda e sottolinearlo. Non dimenticare di inserire logo, font e tone of voice in linea con quelli utilizzati per altre comunicazioni.
Solo in questo modo il consumatore si ricorderà del tuo prodotto.

Packaging di prodotto che hanno fatto la storia

Alcuni prodotti sono rimasti nella mente e nel cuore dei consumatori, proprio grazie all’uso strategico del packaging. Per aiutarti a comprendere quanto sia efficace abbiamo selezionato per te tre aziende con packaging prodotto unici.  

Bottiglie Coca-Cola

Quando pensi a una bibita gassata sicuramente pensi alla Coca-Cola e al suo packaging inconfondibile. Sia la lattina che l’iconica bottiglietta sono entrate nella mente di milioni di consumatori. La bottiglia in vetro nasce nel 1915 con un solo obiettivo: essere riconoscibile in ogni luogo. L’etichetta rossa e i lineamenti sinuosi risaltano, infatti, in modo indiscutibile rispetto alle tantissime e anonime bottiglie presenti sugli scaffali.
Secondo uno studio condotto intorno agli anni ’50 la quasi totalità dei consumatori americani riconoscono la bottiglia Coca-Cola solo dalla forma. Nel tempo ha avuto anche delle modifiche e delle edizioni limitate.
In alcuni paesi europei e asiatici è stata addirittura sperimentata la bottiglia che si divide a metà. Questo per sottolineare il messaggio di condivisione molto utilizzato dal brand. Insomma, Coca-Cola è l’esempio vincente di come un packaging prodotto possa fare la differenza.

Il contenitore delle Pringles

Potremmo dire che le patatine Pringles si ricordano quasi solo per il packaging. Cioè l’ormai famoso tubo di cartone.
La scelta nasce per motivi tecnici piuttosto che estetici. Le classiche bustine di plastica non garantivano l’integrità del prodotto durante il trasporto né la qualità una volta aperto.
Questa idea geniale ha permesso al brand di essere riconosciuto a chilometri di distanza e di garantire una migliore esperienza al cliente.

Nutella e i suoi barattoli

Nelle dispense di tutti gli italiani c’è almeno un barattolo di Nutella. Oltre a essere la crema alle nocciole più amata nel mondo per il suo gusto inimitabile, è entrata nella storia per la sua singolare confezione. Il barattolo di vetro trasparente con il tappo bianco è ormai un simbolo d’Italia. L’idea base di questo packaging prodotto è centrato sul riuso: una volta terminata la cioccolata il recipiente può essere riutilizzato in tantissimi altri modi.
La vera rivoluzione c’è stata, però, con i celebri bicchieri Nutella. Hanno alimentato il collezionismo e sono diventati compagni fedeli nelle tavole degli italiani. La Ferrero è riuscita, insomma, nell’impresa quasi unica di trasformare un packaging in un prodotto di uso quotidiano. Non male.

Pronto a creare il tuo packaging prodotto?

Speriamo di averti dato consigli utili su come creare un packaging efficace. Ora non devi far altro che metterti alla prova.
Prenditi il tempo necessario per definire una strategia adeguata al tuo brand e comincia a buttare giù qualche idea. Solo così riuscirai a creare il packaging vincente, in grado di attrarre tantissimi clienti e aumentare le vendite.
Se hai ancora qualche dubbio puoi approfondire l’argomento su libri come Che cos’è il packaging di Ilaria Ventura. E comunque non esitare a contattarci. Noi di Octotech Solutions siamo qui, pronti a rispondere ad ogni tua curiosità.

Author

Enrica

Ciao a tutti, sono Enrica (con la enne mi raccomando)! Da quasi 27 anni passo il mio tempo a correggere le persone che sbagliano il mio nome. Con una laurea in comunicazione e marketing ho trasformato le mie passioni in lavoro! Amo scrivere contenuti di ogni genere, l’importante che siano interessanti e utili per i miei lettori. Il mio mantra nella vita è “non annoiarsi mai”. Amo mettermi alla prova ogni giorno con nuove avventure e sfide per arricchirmi professionalmente… e non solo! Nel tempo libero, infatti, mi piace provare nuovi sport e viaggiare verso Paesi poco conosciuti.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *