octotech solutions

Da oltre 6 anni Octotech Solutions aiuta le aziende a raggiungere i propri obiettivi finanziari e di branding.

Come contattarci
Marketing

Entertainment marketing: il potere dell’intrattenimento

entertainment marketing

L’entertainment marketing piace agli utenti e anche alle aziende! Realizzando una strategia valida è possibile creare una comunicazione più efficace tra il brand e il target di riferimento.
Se ti stai domandando che cos’è l’entertainment marketing e come si applica… non preoccuparti! In questo articolo potrai trovare le risposte a tutte le tue curiosità.

Entertainment marketing cos’è

entertainment marketing

L‘entertainment marketing è un modo originale per interagire con il proprio target di riferimento. È opportuno che tu conosca bene in cosa consista per poter coglierne le potenzialità. L’entertainment marketing, noto anche come branded entertainment, è una vera e propria strategia di marketing che sfrutta la creazione di contenuti interessanti per i propri clienti per migliorare la propria brand awareness. Per spiegarla Wikipedia riprende la definizione data dall’osservatorio Branded Entertainment.
L’espressione indica:

un prodotto editoriale ideato, realizzato e finanziato da un brand, interamente originale piuttosto che integrato in un progetto comunicativo preesistente, veicolato da piattaforme mediali e finalizzato a intrattenere un pubblico-target in modo coerente tanto con i valori e gli obiettivi del brand quanto con gli elementi caratteristici della piattaforma.

Osservatorio Branded Entertainment

Negli anni l’entertainment marketing è variato in base alle abitudini dei propri clienti. I prodotti creati, infatti, prima venivano più frequentemente pubblicati in radio o in tv. Attualmente si predilige la pubblicazione di video all’interno delle piattaforme online o di videogiochi.
In queste strategie, svolgono un ruolo importante gli influencer e le aziende che operano nel settore dell’intrattenimento. Ovviamente ciò permette di creare dei contenuti sempre nuovi e interessanti per il pubblico.

Entertainment e marketing: dove nasce questo amore?

L’entertainment marketing ha una lunga storia. A differenza di quanto si possa pensare nasce negli anni ’30 all’interno dei programmi radiofonici. Qui venivano inseriti i nomi di alcuni sponsor o di prodotti delle società.
La prima azienda a realizzare una vera e propria soap opera in radio è stata la Procter & Gamble. In Italia dobbiamo aspettare il 1936 per vedere realizzata la prima strategia di entertainment marketing. L’azienda Buitoni-Perugina propone, infatti, l’allora famosissima serie umoristica “I Quattro Moschettieri” con Nunzio Filogamo nelle vesti di Aramis. Trasmessa in radio ebbe un successo di massa.

Associata a questo tipo di contenuti radiofonici nascono iniziative di entertainment marketing offline, come il concorso a premi con le figurine disegnate. Lo scopo è sempre quello di incentivare il pubblico ad acquistare il prodotto.

entertainment marketing

Comunque, dobbiamo dire che in Italia si raggiunge l’apice del entertainment marketing con lo storico Carosello, lanciato per la prima volta nel 1957. Per anni un semplice format pubblicitario è stato l’appuntamento fisso per milioni di italiani. Le aziende facevano a gara per riuscire a ottenere un minuto di spazio all’interno del programma. Grazie all’uso di personaggi di fantasia, storie e musiche accattivanti era possibile comunicare con i clienti intrattenendoli. Ricorda bene chi a quei tempi era bambino!

I vantaggi dell’entertainment marketing

Un’efficace strategia di entertainment marketing porta a numerosi vantaggi. Il primo fra tutti riguarda la capacità di suscitare l’interesse dei clienti verso un particolare contenuto pubblicitario, che non viene classificato come fastidio. Anzi.
Cosa comporta ciò? Semplice. L’utente presta maggiore attenzione verso il messaggio veicolato con un inevitabile ritorno sull’investimento.
Ora passiamo a riassumere brevemente i benefici che le aziende sono riuscite a ottenere grazie all’entertainment marketing.

  • Pubblico più coinvolto e maggiormente interessato al messaggio del brand. Si stabilisce, quindi, un legame più forte e duraturo tra l’azienda il cliente. In particolare, questa tipologia di contenuti è apprezzata da quasi tutte le generazioni e ne influenza le decisioni d’acquisto.
  • Fidelizzazione del cliente che ricambierà preferendo i tuoi prodotti o servizi rispetto a quelli dei competitor. Un altro elemento da considerare è la facilità con cui puoi differenziare un messaggio rispetto ai numerosi contenuti fruiti dall’utente online.  
  • Un maggior ricordo di marca rispetto agli annunci tradizionali. Se si riesce a mettere in piedi una storia davvero interessante l’utente ne sarà più indubbiamente coinvolto. Vale la pena sottolineare che lo sviluppo tecnologico è anche più semplice creare delle animazioni accattivanti.
  • Maggiore immediatezza del messaggio che si vuole trasmettere e la possibilità di pubblicarlo in differenti piattaforme

Strategie di entertainment marketing

Vuoi sapere come mettere in pratica l’entertainment marketing? Ci sono differenti strategie su cui puoi puntare. Ma prima di capire come passare all’azione assicurati di avere ben chiaro a chi ti stai rivolgendo e quali obiettivi vuoi raggiungere.
Una volta superata la fase di pianificazione passa pure all’azione. Per aiutarti abbiamo selezionato per te le strategie di entertainment marketing ritenute più efficaci.

1) Il product placement

coca cola entertainment marketing

Una delle strategie più diffuse dell’entertainment marketing è sicuramente il product placement. Altro non è che la pubblicità di alcuni prodotti o servizi all’interno di programmi radiofonici o televisivi, di videogiochi, eventi o libri.
A prescindere da dove avviene il product placement, il filo narrativo non viene interrotto dal momento pubblicitario. L’inserimento può essere definito “silenzioso” e solo se il pubblico presta attenzione può notare il messaggio pubblicitario. Negli ultimi anni ha ottenuto notevole diffusione grazie alla popolarità di piattaforme prive di pubblicità come Netflix. Insomma, si tratta di un’opzione davvero innovativa per comunicare un messaggio promozionale senza disturbare l’utente.

2) La co-promozione

È possibile che più aziende si uniscano per promuovere in maniera sinergica uno o più prodotti. Questo permette di creare una strategia di entertainment marketing basata sulla co-promozione. Solitamente viene preferito da aziende che hanno l’obiettivo di ottenere maggiore visibilità a un prezzo più contenuto. In particolare viene utilizzato da tutte quelle imprese che devono entrare in un settore altamente competitivo o cercano di acquisire nuovi segmenti di mercato. Questo tipo di promozione sfrutta le potenzialità dell’intrattenimento grazie al lavoro sinergico di differenti figure professionali, in grado di trovare la formula di intrattenimento più adatta al target di riferimento.

3) La brand Integration

In questa strategia di entertainment marketing il prodotto o servizio venduto è strettamente intrecciato con la narrazione o il tema trattato. Tutto ciò che caratterizza il brand, come la vision o mission, sono perfettamente integrate nell’esperienza di intrattenimento. Il contenuto realizzato si basa proprio sull’identità di marca e da qui viene sviluppato l’intero prodotto. Questo tipo di strategia può avere differenti applicazioni. Anche in film, videogiochi o show televisivi.

4) Il nurturing

In questo caso è l’azienda che crea degli eventi o dei contenuti di intrattenimento per il proprio pubblico. L’obiettivo è creare un’associazione positiva nella mente dell’utente tra il momento piacevole e il brand. È una strategia di entertainment marketing più complessa che vede la realizzazione di eventi e la produzione di relativi contenuti coinvolgenti. Le attività sui social media sono fondamentali per incentivare la partecipazione degli utenti e rendere più continuativa l’interazione. Insomma se ben strutturata questa strategia può portare a una maggiore fidelizzazione, anche in ottica di lungo periodo.

5) Gli influencer

Ebbene sì, in una strategia di entertainment marketing gli influencer possono fare la differenza. È sempre più comune sfruttare personaggi noti nel web per creare dei contenuti pubblicitari che riescano a intrattenere gli utenti. Nella scelta del giusto influencer ti consigliamo di avere ben presente a chi ti stai rivolgendo, il tone of voice aziendale e i valori che vuoi comunicare. Ma ricordiamo che è sempre giusto lasciare spazio alla creatività del creator digitale scelto: lui sa bene cosa piace al suo pubblico di riferimento. In questo modo, sarà possibile aumentare la visibilità del messaggio veicolato e aumentare la conoscenza e la consapevolezza per brand.

Entertainment marketing esempi a cui ispirarsi

Per creare la tua strategia di entertainment marketing dovresti trarre ispirazione da alcuni esempi di successo.  Attenzione, però, non è mai consigliato copiare ciò che è stato fatto. Sia perché ogni azienda è differente dall’altra, sia perché devi risultate moderno e innovativo per raggiungere i risultati sperati. Qui di seguito abbiamo selezionato tre diversi esempi di entertainment marketing.

I pionieri dell’entertainment marketing

BMW North America tra il 2001 e il 2003 ha realizzato la campagna “The Hire”. Possiamo definirla una mini serie tv composta da otto episodi in cui si racconta la storia dell’autista Clive Owen e di alcuni passeggeri. In questa mini serie ci sono OVVIAMENTE anche altri protagonisti, ossia i differenti modelli di BMW.
Nel racconto, quindi, si intrecciano le abilità dell’autista con le prestazioni delle auto. Per rendere ancora più attraente tale miniserie BMW non ha badato a spese.
Ogni episodio è pensato e diretto da vari registi di fama internazionale. Tale miniserie è stata pubblicata sul sito BMWfilms.com con la distribuzione di DVD. Non è mica finita: è stata anche presentata al Festival di Cannes del 2003.

entertainment marketing esempi

Una golosa strategia

Un altro esempio di entertainment marketing riguarda l’azienda italiana Nutella. D’altronde come non citarla?
Nella sua web-serie “Spread the Happy”, lanciata nel 2017, ha proposto cortometraggi che raccontavano storie di persone buone, di talento e generose, che grazie alle loro azioni hanno reso il mondo un posto migliore. L’obiettivo era NATURALMENTE quello di esaltare i valori del brand. Ma nonostante ciò il prodotto Nutella non risultava centrale. Il target di riferimento è divenuto protagonista assoluto.
Per capire meglio il concetto… ricordiamo lo spot della bambina che, in modo del tutto genuino, decideva di regalare un cupcake a uno spazzino per il suo compleanno. Insomma, sono dei racconti “di vita vera” in cui l’utente può rispecchiarsi senza difficoltà e provando emozioni reali.

Entertainment marketing per i millenials

La famosa azienda di telecomunicazioni AT&T ha deciso di comunicare a un target ben preciso con una campagna di entertainment marketing davvero originale.
In che maniera? Realizzando una web-serie thriller in cui la generazione dei millennials è sia co-autrice che pubblico.
La protagonista è una ragazza di nome Emma, vittima di bullismo. Qualcuno le ruba il diario e tutti i suoi segreti vengono rivelati ai compagni di scuola. La ragazza, insieme al pubblico, veste i panni di un detective per scoprire chi è l’artefice di questo brutto scherzo.

Per aumentare la risonanza di questa web-serie AT&T ha collaborato con 9 influencer americani, molto apprezzati dai millennials. Inoltre, sono state impiegate diverse piattaforme sociale per favorire l’engagement tra brand e utenti, grazie alla creazione di finti profili per ogni protagonista. Il successo è stato tale che, intorno a questa campagna di entertainment marketing, si è creata una vera e propria community.

Entertainment e marketing: è il momento di passare all’azione

A questo punto la teoria dovrebbe essere OK. Ora è arrivato, finalmente, il momento di pianificare la tua strategia di entertainment marketing.
Quello che devi fare è partire dai nostri consigli e raggiungere i risultati sperati. Se hai ancora qualche dubbio, però, non esitare a contattarci. Il nostro team di esperti è pronto a rispondere a ogni tuo dubbio. Mettici alla prova… che aspetti?

Author

Enrica

Ciao a tutti, sono Enrica (con la enne mi raccomando)! Da quasi 27 anni passo il mio tempo a correggere le persone che sbagliano il mio nome. Con una laurea in comunicazione e marketing ho trasformato le mie passioni in lavoro! Amo scrivere contenuti di ogni genere, l’importante che siano interessanti e utili per i miei lettori. Il mio mantra nella vita è “non annoiarsi mai”. Amo mettermi alla prova ogni giorno con nuove avventure e sfide per arricchirmi professionalmente… e non solo! Nel tempo libero, infatti, mi piace provare nuovi sport e viaggiare verso Paesi poco conosciuti.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *