octotech solutions

Da oltre 6 anni Octotech Solutions aiuta le aziende a raggiungere i propri obiettivi finanziari e di branding.

Come contattarci
Altro Marketing

Idee pin: come vendere su Pinterest

pinterest cos'è

Idee pin e segreti per vendere su Pinterest! Qui ti aiuteremo a conoscere una piattaforma da molte aziende non presa in considerazione, ma dalle innumerevoli potenzialità.
Nel mondo sono nate tantissime strategie che hanno portato un aumento delle vendite grazie all’uso strategico di pin per vendere. Sei curioso di conoscere meglio Pinterest? Allora non devi far altro che metterti comodo e leggere l’articolo completo.

Cosa significa Pinterest e di cosa si tratta?

pin per vendere su piattaforma

Prima di lasciarti ispirare da alcune idee pin per vendere su Pinterest è importante conoscere meglio questo social. Nasce nel 2010 da un’idea di Evan Sharp, Ben Silbermann e Paul Sciarra, che poi si è trasformata in una startup. In un solo anno è cresciuta, in maniera talmente esorbitante, da raggiungere i 4 milioni di iscritti.
Secondo quanto riporta la Rete Pinterest può essere definito come:

un servizio di rete sociale basato sulla condivisione di fotografie, video e immagini. Il nome deriva dall’unione delle parole inglesi pin (spillo, puntina) e interest (interesse). Pinterest permette agli utenti di creare bacheche in cui catalogare le immagini presenti nelle pagine web in base a temi predefiniti oppure da loro scelti.

Wikipedia

Da come avrai compreso avere delle idee pin efficaci è importante per farsi notare sulla piattaforma e per vendere. Gli utenti che si trovano su Pinterest cercano, infatti, ispirazione e spesso “pinnano” foto o video che preferiscono. Prima di capire meglio come utilizzare Pinterest in modo valido è bene fare chiarezza sul significato di altre tre parole. Ovvero:

  • BOARD o bacheca, è una raccolta tematica di foto che ogni utente può avere;
  • PIN è una specie di segnalibro che l’utente utilizza per salvare un contenuto nella bacheca;
  • REPIN è un elemento condiviso da un altro utente.

Dopo questa breve, ma necessaria, introduzione sulla piattaforma Pinterest possiamo capire come utilizzarlo e come avere idee pin efficaci.

Perché usare Pinterest per vendere?

La domanda può sorgere spontanea vista la minor fama di Pinterest rispetto alle altre piattaforme online. In realtà i suoi vantaggi potrebbero meravigliarti. Innanzitutto, questa piattaforma è nata per ispirare le persone e per ricercare idee o nuovi stili. Vengono, quindi, trattati tantissimi argomenti.
La probabilità di riuscire a raggiungere il tuo target di riferimento e di soddisfare un bisogno è molto alta. Inoltre, uno dei punti di forza di Pinterest risiede nella possibilità di far arrivare i clienti direttamente sulla pagina del sito dedicata all’acquisto. Basterà inserire all’interno dell’immagine il link corretto e in pochi secondi l’utente sarà messo nella condizione di comprare.

I vantaggi, però, non finiscono qui. Secondo alcune stime, quasi l’80% degli utenti italiani lo utilizza come fonte d’ispirazione per gli acquisti. Quindi se vuoi cercare utenti con un’elevata propensione all’acquisto devi cercare di essere nelle loro ricerche su Pinterest. Il consiglio è quello di creare tante bacheche e di essere il più generico possibile. Questo perché l’utente, quando inizia la navigazione sulla piattaforma, non ha ancora le idee precise e sicuramente non ha un brand a cui riferirsi.

Diventa, insomma, indispensabile definire una valida strategia. Così da essere presente nel momento del bisogno e aumentare la probabilità di concludere una vendita. Nei momenti di maggior interesse, come durante qualche festività, è consigliato anche mettere a punto campagne di advertising a pagamento per aumentare la visibilità dei prodotti offerti su Pinterest.

Come utilizzare Pinterest: partiamo dalle basi

idee pin e segreti
pin per vendere su piattaforma

Per poter utilizzare i pin per vendere bisogna capire come utilizzare la piattaforma. Non è molto complessa e se già utilizzi altre piattaforme social non dovresti avere particolari difficoltà.   

Creazione del profilo business

Prima di capire come utilizzare Pinterest devi effettuare la registrazione sul sito ufficiale. Qui potrai registrarti sia come utente semplice o con account aziendale. In entrambi casi l’iscrizione è gratuita. Il profilo business ha delle funzioni aggiuntive che ti permettono di lavorare in modo professionale. Per entrambe le tipologie di account dovrai compilare i campi richiesti, aggiungere una foto, una descrizione e un link con cui farti trovare.

Se hai già un account Pinterest ma vuoi passare a quello business basta seguire alcuni semplici passaggi.

  1. Clicca nella barra in alto a destra il nome del tuo profilo e poi vai alla sezione “impostazioni”.
  2. Nella barra laterale trovi il bottone “Gestione dell’account”, poi la possibilità di passare a un account per aziende. Schiaccia su “Converti account”
  3. Clicca sul pulsante “Esegui l’upgrade” per concludere l’operazione.

Attivazione bacheca

Una volta creato l’account bisogna scegliere il numero di bacheche e seguire un tema ben preciso. Attenzione. Il bello è che puoi creare un numero infinito di board e alcune renderle private oppure visibili solo dai contatti prescelti.

Per crearne una devi semplicemente cliccare su “Bacheche” e poi sul pulsante “Crea”. Qui potrai dare un nome alla bacheca e impostare la visibilità. Il nostro consiglio è quello di pianificare il tipo di contenuti che si vogliono inserire nelle bacheche tenendo in considerazione:

  • tipologia di prodotti o servizi che si vogliono vendere;
  • target di riferimento;
  • azioni dei competitor sulla piattaforma.

Crea un pin per vendere

pin per vendere

Ora è il momento di capire come creare il tuo primo pin. Gli step per la sua creazione sono molto semplici e intuitivi, ma se vuoi farti notare dagli utenti devi curare tutti i dettagli. Ad esempio, considera che i collegamenti ipertestuali non utili all’ottimizzazione SEO, potrebbero risultare vantaggiosi per inserire dei link di affiliazione.

Ma passiamo direttamente alla parte pratica. Per creare un pin devi:

  • andare nel tuo profilo e cliccare sul bottone “crea”;
  • cliccare sul Pin e compilare tutti i campi richiesti come: titolo, immagine, link, descrizione e la bacheca dove pubblicarlo.

Se non desideri realizzare immediatamente un pin puoi scegliere l’opzione di pubblicazione posticipata e scegliere la data e ora che preferisci. Questa è una funzionalità molto importante, che ti permette di gestire la pubblicazione senza utilizzare pin esterni.

Pin per vendere: consigli e tecniche

Per vendere su Pinterest non basta avere delle idee pin vincenti. Deve essere chiaro. Anche in questo caso è necessaria mettere a punto una strategia di vendita e delle piccole attività che renderanno più semplice l’acquisto per i tuoi potenziali clienti.

Collega il tuo sito ecommerce

bottone shopify pinterest

Per vendere più facilmente su Pinterest devi avere un sito di e-commerce e collegarlo sul tuo profilo. Una delle attività più efficaci è l’importazione del catalogo prodotti sulla piattaforma, che puoi eseguire in due modi. E cioè:

  • collegando il tuo sito tramite un‘integrazione automatica che sincronizza tutti il catalogo prodotti;
  • importando manualmente i tuoi prodotti tramite un file csv.

Se hai un sito e-commerce su Shopify la sincronizzazione sarà ancora più semplice. Dovrai solo installare l’app di Pinterest su Shopify. Se hai un po’ di manualità con il linguaggio html puoi anche aggiungere sul sito manualmente il tag di Pinterest.

Hai effettuato il collegamento come richiesto? Ottimo. Adesso potrai creare pin, sponsorizzare dei prodotti e monitorare le varie attività all’interno del tuo sito.

Organizza le tue bacheche in modo professionale

Una volta assicurato che il collegamento del sito e-commerce sia avvenuto con successo dobbiamo occuparci delle bacheche, le famose board. All’interno di ognuna di essa troviamo dei pin che seguono uno stesso tema. Qual è il nostro primo suggerimento? Quello di suddividere i pin di un prodotto o un servizio in base alla sua categoria. Quindi ogni bacheca conterrà i prodotti o servizi di quella specifica categoria.
Facciamo un esempio pratico. Se vendi vestiti online puoi raggruppare i pin in bacheche con titoli tematici come “Outfit da giorno”, “Completi eleganti”, “Vestiti da cerimonia” e così via.

Per aiutare più facilmente l’utente a trovare quello che cerca puoi utilizzare la suddivisione presente all’interno del tuo sito e-commerce.

Idee pin per vendere

Ora arriviamo al momento più importante, ossia la creazione di pin per vendere. Innanzitutto dobbiamo specificare che occorre fare riferimento ai cosiddetti rich pin, noti anche come pin dettagliati. Sono pin che permettono di collegare le pagine del tuo sito in modo dinamico. Così quando aggiorni il contenuto di una pagina verrà aggiornato automaticamente il pin. WATCH OUT: i rich pin non sono tutti uguali. In Italia si differenziano in tre tipologie:

  • di prodotto = sono relativi a delle informazioni aggiuntive e in costante cambiamento sui prodotti; ad esempio possono riferirsi al prezzo o alla disponibilità in magazzino;
  • delle ricette = permettono di aggiungere dei dettagli utili; in pratica sono tutti quei pin che riguardano i tempi di cottura, gli ingredienti o il numero di porzioni.
  • relativi agli articoli = vanno a fornire info specifiche come il titolo, l’autore o la descrizione dell’argomento.

Hai deciso quali pin utilizzare? Perfetto… devi cominciare a convertire! Per iniziare bene ti consigliamo di investire un po’ di budget nei pin sponsorizzati.
Questo ti permetterà di aumentare la visibilità dei tuoi prodotti o servizi. L’advertising di Pinterest consente di promuovere i pin in differenti formati. Anche annunci video e caroselli, molto utili se vuoi mostrare più prodotti o immagini nello stesso pin.

Pronto a sviluppare idee pin per vendere?

Finalmente è il momento di investire in questa nuova avventura! Non ti resta che seguire i nostri consigli su come utilizzare Pinterest per aumentare le vendite del tuo e-commerce. Se hai ancora qualche dubbio o vuoi approfondire qualche aspetto non esitare a contattarci. Saremo felici di rispondere a ogni tua curiosità.

Author

Enrica

Ciao a tutti, sono Enrica (con la enne mi raccomando)! Da quasi 27 anni passo il mio tempo a correggere le persone che sbagliano il mio nome. Con una laurea in comunicazione e marketing ho trasformato le mie passioni in lavoro! Amo scrivere contenuti di ogni genere, l’importante che siano interessanti e utili per i miei lettori. Il mio mantra nella vita è “non annoiarsi mai”. Amo mettermi alla prova ogni giorno con nuove avventure e sfide per arricchirmi professionalmente… e non solo! Nel tempo libero, infatti, mi piace provare nuovi sport e viaggiare verso Paesi poco conosciuti.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *