octotech solutions

Da oltre 6 anni Octotech Solutions aiuta le aziende a raggiungere i propri obiettivi finanziari e di branding.

Come contattarci
Marketing

Marchio e brand: quali sono le differenze

marchio e brand

Marchio e brand sono la stessa cosa oppure sono due concetti distinti? Sei fortunato perché qui troverai la risposta a questo dilemma. Ti aiuteremo a capire cosa si intende per marchio e per brand, a conoscere qual è il loro ruolo in una strategia di comunicazione.
Allora cosa aspetti a leggere?

Marchio e brand sono la stessa cosa?

La risposta è assolutamente no! Già… nonostante l’apparenza marchio e brand sono parole che esprimono due significati molto diversi.
Se stai pensando di aprire la tua attività è bene avere ben chiara questa differenza. Per fare del buon marketing dovrai lavorare su entrambi perché influenzeranno profondamente la percezione che hanno i clienti di te. Prima di andare avanti ti anticipiamo anche che marchio e brand sono fondamentali per la creazione di un’efficace brand identity e per qualsiasi strategia di brand awareness.
Nei prossimi paragrafi spiegheremo cosa sono marchio e brand e in cosa si differenziano.

Marchio e brand: cosa sono?

Per comprendere al meglio quali sono le differenze tra marchio e brand bisogna analizzare i due termini singolarmente. Lo facciamo subito.

Cos’è il brand?

brand

La parola brand può essere tradotta in italiano con la parola marca.
Sappi che per costruire un brand bisogna impiegare tutto il tempo e le risorse necessarie. Non è affatto una cosa semplice. In pratica, si tratta di definire una strategia di comunicazione mirata ai diversi stakeholder. Cioè, che si rivolge a fornitori, partner e – soprattutto – ai clienti finali.

Il brand è un segno distintivo sviluppato dall’azienda venditrice per identificare la propria offerta e differenziarla da quella dei concorrenti. Sintetizza la notorietà e l’immagine che un’offerta è stata in grado di consolidare presso un determinato pubblico di riferimento.

Glossario del marketing

Ma in che modo un’aziende crea un brand? In genere mixando valori e significati molto ampi come:

  • la reputazione rispetto ai suoi clienti, che può essere positiva o negativa;
  • la qualità percepita del prodotto o servizio offerto;
  • l’emozione di affezione o disaffezione che riesce a trasmettere.

Tutti questi valori andranno a condizionare la percezione dell’azienda stessa rispetto ai suoi competitor e il suo posizionamento nel mercato di riferimento.

Quali sono gli elementi costitutivi del brand

Bene. Ora passiamo alla parte “pratica”. Quale sono gli elementi che costituiscono il brand (o meglio la cosiddetta brand identity)?
Principalmente:

  • Naming = nome dell’azienda.
  • Logo = elaborazione grafica del nome di un’azienda; solitamente unisce un pittogramma e un copy.
  • Payoff = elemento testuale che sintetizza in poche parole gli elementi distintivi di un’azienda; in genere accompagna il logo.
  • Tone of voice = tipo di comunicazione adottata dall’azienda.

A questi vanno aggiunti VISION e MISSION dell’impresa, IMMAGINI, FONT, COLORI, PACKAGING, eccetera. Tutti insieme vengono usati per dare una definizione oggettiva dell’azienda e per differenziarla dai suoi principali competitor.

Cosa si intende per marchio?

Per cogliere appieno la differenza tra marchio e brand dobbiamo chiarire il concetto di “marchio”.
Di che si tratta?
Altro non è che la rappresentazione grafica di un’azienda. Diciamo che il termine si riferisce a qualsiasi elemento simbolico (lettere, parole, disegni, cifre) che indica oggettivamente una precisa azienda.
La parola marchio può essere associata a differenti settori. Secondo il dizionario italiano il marchio aziendale è un:

contrassegno originale, grafico o figurativo, applicato ai prodotti di un’impresa per distinguerli da prodotti simili di altrui fabbricazione.

Treccani

Differenza tra marchio e brand

Ora che abbiamo analizzato cosa si intende per marchio e brand cerchiamo di sintetizzare le loro differenze.

Innanzitutto, il concetto di brand è più soggettivo rispetto a quello di marchio. Perché varia in base alla percezione di ogni persona.

Un’altra differenza tra marchio e brand è la tangibilità. Il marchio è costituito da degli elementi grafici, “fisici”. Il brand – invece – da elementi astratti, come i valori o le emozioni che un’azienda è in grado di suscitare.
Il marchio può essere stampato e depositato. Il brand… NO!

Esempi di marchio e brand

Hai ancora qualche dubbio sulla differenza tra marchio e brand? Qui di seguito troverai degli esempi concreti per aiutarti a comprendere più a fondo questi due concetti.

Apple

marchio e brand nike

Il brand Apple è riuscito – fin da subito – a trasmettere ai propri clienti senso di unicità e di appartenenza ad uno status sociale. Come? Grazie ad una brand identity basata sull’esclusività e sull’innovazione.
Troviamo confermato tutto questo anche negli elementi che caratterizzato il marchio, come:

  • il logo, la famosissima e ormai iconica mela con morso;
  • il payoff “Think different” che sono davvero in pochi a non conoscere.

Nike

Gli elementi che caratterizzano il marchio Nike sono facilmente riconoscibili.
Il celebre swoosh del logo (il baffo creato nel 1971 dalla studentessa di design Carolyn Davidson) è ormai diventato sinonimo di abbigliamento sportivo nel mondo. In questo esempio è evidentissimo come brand e marchio siano riusciti a fondersi, in maniera perfetta, per realizzare una brand identity praticamente insuperabile.

Coca-Cola

Il brand Coca-Cola non ricorda affatto una semplice bibita gassata!
Grazie ad una strategia di comunicazione pressoché infallibile, siamo qui a parlare di uno dei brand di maggiore successo della storia. Famiglia, amicizia, convivialità… sono solo alcuni dei valori che ci vengono in mente quando guardiamo uno spot Coca-Cola. Il marchio ha una particolarità su cui vale la pena soffermarci. A differenza di quelli citati il logo è solo scritto. Punta tutto su un font corsivo, che sembra quasi scritto a mano. Il bianco suggerisce autenticità; lo sfondo rosso… vitalità, energia e passione.

Pronto a definire il tuo marchio e brand?

A questo punto dovresti aver capito qual è la differenza tra marchio e brand. Puoi approfondire l’argomento con testi come Il brand di Alessandro Biraglia con Renata Metastasio o I fondamenti del brand di Marco Barel. Quindi iniziare a definire le basi della tua brand identity!
Se hai ancora qualche domanda da porre non esitare a contattarci. I nostri specialisti sono sempre pronti a rispondere a ogni tua richiesta.

Author

Enrica

Ciao a tutti, sono Enrica (con la enne mi raccomando)! Da quasi 27 anni passo il mio tempo a correggere le persone che sbagliano il mio nome. Con una laurea in comunicazione e marketing ho trasformato le mie passioni in lavoro! Amo scrivere contenuti di ogni genere, l’importante che siano interessanti e utili per i miei lettori. Il mio mantra nella vita è “non annoiarsi mai”. Amo mettermi alla prova ogni giorno con nuove avventure e sfide per arricchirmi professionalmente… e non solo! Nel tempo libero, infatti, mi piace provare nuovi sport e viaggiare verso Paesi poco conosciuti.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *