octotech solutions

Da oltre 6 anni Octotech Solutions aiuta le aziende a raggiungere i propri obiettivi finanziari e di branding.

Come contattarci
Marketing

Prodotto civetta: che cos’è e perché usarlo

cos'è il prodotto civetta

Non hai mai sentito parlare del prodotto civetta?
Oggi ti aiuteremo a comprendere di cosa si tratta e perché viene molto utilizzato nel settore della grande distribuzione organizzata. Inoltre, per evitare di incorrere in errori, abbiamo stilato per te una lista dei possibili rischi connessi.

Cos’è un prodotto civetta?

prodotto civetta cos'è

Non stiamo parlando di uno strano oggetto in vendita, bensì di una tecnica di marketing molto efficace. Il prodotto civetta, chiamato anche prodotto esca, è un bene venduto a un prezzo ridotto rispetto al suo prezzo di listino. In inglese viene chiamato loss leader e si utilizza per attirare i clienti presso un punto vendita e aumentare il numero delle vendite.
L’azienda che applica questa tecnica, quindi, preferisce avere un margine minore su uno specifico prodotto per la probabilità di ottenere acquisti correlati.

Prodotto civetta: tecnica promozionale impiegata nella vendita al dettaglio per richiamare l’attenzione dei consumatori sul o nel punto vendita attraverso la riduzione di prezzo di uno o più prodotti di marca in assortimento.

glossariomarketing.it

A questo concetto – spesso – viene affiancato il termine “prezzo civetta“, che serve per indicare un prezzo di vendita più basso di uno o più prodotti del brand. Questa tecnica viene utilizzata per il medesimo obiettivo. Ossia incentivare l’utente a visitare il punto vendita e compiere degli acquisti.

Prodotto civetta marketing: nascita e campi applicativi

Il prodotto civetta viene frequentemente impiegato nelle strategie di marketing del settore della GDO. Cioè della Grande Distribuzione Organizzata. Ma come è nato? E come si è evoluto nel tempo? Prosegui con la lettura per trovare le risposte!

Marketing tradizionale: la nascita del prodotto civetta

Il prodotto civetta nasce da una strategia di marketing tradizionale. In particolare sono i supermercati che, da moltissimi anni, declinano tale strategia in differenti canali di comunicazione, come gli spot in TV o i cartelloni pubblicitari. Basta pensare ai tantissimi cataloghi promozionali, che presentano in prima pagina articoli a prezzi molto più bassi rispetto al loro prezzo medio. Qual è lo scopo? Semplice. In questo modo, il cliente finale è portato ad andare nel punto vendita e con molta probabilità acquisterà prodotti ulteriori oltre al prodotto civetta.

prodotto civetta

Le applicazioni nel digital marketing

I prodotti civetta rimangono nelle strategie di marketing di molti brand. Però è evidente che, con l’evoluzione tecnologica e lo sviluppo delle piatteforme digital, anche le comunicazioni aziendali sono mutate. Nel caso dei prodotti civetta, possiamo vedere come si siano perfettamente integrati con i siti di e-commerce. L’obiettivo resta lo stesso. Ovvero incentivare l’utente ad acquistare utilizzando un prodotto a un prezzo inferiore.
Il cambiamento risiede del luogo e nelle modalità in cui vengono effettuati gli acquisti. L’utente deve infatti – visitare il sito dell’azienda e inserire nel proprio carrello virtuale più prodotti possibili. Grazie ai nuovi strumenti digital, però, è possibile inserire il prodotto civetta anche in altre strategie di marketing. Ad esempio, è possibile fare delle azioni di re-marketing su un utente oppure di email marketing per incentivare il cross-selling o up-selling. Una volta ottenuti i contatti della persona sarà più facile creare delle azioni mirate.

Prodotto civetta esempio pratico

Per poter utilizzare in modo efficace un prodotto civetta della tua strategia di marketing è fondamentale capire concretamente di cosa si tratta. Hai – quindi – bisogno di un esempio pratico, che ti toglierà ogni dubbio.

Immagina di avere un supermercato che vende prodotti alimentari e hai come obiettivo quello di aumentare il numero di clienti nel tuo nuovo punto vendita. Per questo motivo hai deciso di vendere un olio extravergine d’oliva in offerta a 5 € invece di 10 € per un periodo limitato.

 Nota che:

  • il costo del prodotto per te è di 6 €;
  • vendendo l’olio a 5€ andrai in perdita di un 1 €

Seguendo questo ragionamento il prodotto civetta ti porterà a una perdita. In realtà, le persone attirate dall’olio in offerta – con molta probabilità – acquisteranno altra merce. Inoltre, il cliente è ben consapevole del risparmio ottenuto e sarà più propenso ad acquistare dei prodotti che solitamente non acquista. Possiamo, dunque, affermare (quasi con estrema certezza) che le conseguenze dirette di questa tecnica sono l’aumento delle vendite e dei guadagni.

Prodotto civetta: pro e contro

Come avrai capito il prodotto civetta può portare a numerosi vantaggi per l’azienda. Attenzione, però, potrebbe avere anche degli effetti negativi per il tuo business. Prima di inserirlo nella tua strategia di marketing è giusto avere un’idea complessiva.

Quali sono i principali vantaggi

Il primo vantaggio che potrai ottenere, a breve termine, con il prodotto civetta è l’aumento del traffico all’interno del punto vendita. Questo porta con sé inevitabilmente un altro profitto. Quale? L’abbiamo già detto: l’incremento delle vendite. Tali benefici possono essere rilevati sia con le strategie più classiche, sia con le attività digitali.

Le potenzialità, però, non terminano qui. Nel lungo periodo i prodotti civetta possono portare a molti altri vantaggi per la tua azienda.

  • Incentivano i clienti a comprare e provare un nuovo prodotto appena uscito sul mercato.
  • Favoriscono il cross-selling di prodotti complementari.
  • Aumentano la fedeltà al brand e la soddisfazione del cliente. Se il cliente sa che in quel determinato punto vendita può avere dei vantaggi economici si abituerà a fare lì i propri acquisti.

Quali sono i possibili rischi

Ebbene sì, nonostante tutto, l’utilizzo del prodotto civetta potrebbe comportare degli effetti indesiderati. Ma per chi? Quali sono le aziende nel mirino?

prodotto civetta strategia

Iniziamo a parlare dei possibili rischi per i produttori di questi beni. Se il punto vendita, per attirare a sé i consumatori, propone un prodotto civetta a un prezzo troppo basso rischia di influenzare sfavorevolmente la percezione della qualità dello stesso. Tutto ciò si ripercuote con effetti negativi sulla brand image e sulla brand reputation. Esiste una soluzione. Per ovviare il problema è possibile inserire, nel contratto tra produttore e distributore, delle clausole sul prezzo di vendita al cliente finale.

Ma a correre in soccorso dei produttori c’è anche la legge italiana. Se si propone un prodotto a un prezzo ribassato bisogna essere certi di rispettare i requisiti normativi. Altrimenti il punto vendita potrebbe incorrere in sanzioni (per capire meglio il fenomeno suggeriamo di leggere articoli specifici sulla vendita sottocosto)

Il predatory pricing consiste in una politica aggressiva di abbassamento dei prezzi rispetto ai costi di produzione dei beni, condotta che, a determinate condizioni, è in grado di produrre un’alterazione della concorrenza sul mercato.

online.scuola.zanichelli.it

Non è finita.
Anche chi ha dei piccoli punti vendita rischia di essere penalizzato. Già perché è più probabile che il cliente entri ad acquistare solo il prodotto civetta, senza portare un reale vantaggio all’azienda. Questo effetto collaterale viene meno alle grandi catene che puntano su un numero elevato di prodotti, inseriti nel punto vendita in maniera strategica.

Prodotto civetta: pronto a utilizzarlo?

Ora puoi aggiungere il prodotto civetta nella tua strategia di marketing! Se inserito in modo adeguato potrai ottenere vantaggi immediati. Prima di iniziare, però, contattaci per toglierti ogni dubbio. Saremo felici di rispondere a ogni tua curiosità.

Author

Enrica

Ciao a tutti, sono Enrica (con la enne mi raccomando)! Da quasi 27 anni passo il mio tempo a correggere le persone che sbagliano il mio nome. Con una laurea in comunicazione e marketing ho trasformato le mie passioni in lavoro! Amo scrivere contenuti di ogni genere, l’importante che siano interessanti e utili per i miei lettori. Il mio mantra nella vita è “non annoiarsi mai”. Amo mettermi alla prova ogni giorno con nuove avventure e sfide per arricchirmi professionalmente… e non solo! Nel tempo libero, infatti, mi piace provare nuovi sport e viaggiare verso Paesi poco conosciuti.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *