octotech solutions

Da oltre 6 anni Octotech Solutions aiuta le aziende a raggiungere i propri obiettivi finanziari e di branding.

Come contattarci
Altro

Single customer view: perché serve ad un’azienda

La single customer view è la miglior soluzione per organizzare in modo coerente tutte le informazioni in possesso di un’azienda. La raccolta dei dati è fondamentale in ambito marketing. Anche se a volte si presenta come una pratica piuttosto difficile.

L’accumulo dei dati all’interno di un database è oro virtuale perché permette di sfruttare le informazioni sui clienti e quindi comporta diversi vantaggi. 

Che cos’è la single customer view? 

single customer view

La single customer view è un metodo di raccolta e archiviazione funzionale di tutti i dati relativi ai prospect all’interno di un singolo registro. In pratica, si tratta di una rappresentazione aggregata o d’insieme di tutti i dati di un’azienda relativi ai suoi clienti. 

La comprensione dei clienti da parte delle aziende è spesso molto frammentata. I CRM. Per CRM (o Customer Relationship Management) si intende una serie di strategie che mettono il rapporto con il cliente al centro delle attività di marketing. Quando si usa un CRM… sono gli unici sistemi che elaborano e sincronizzano i dati relativi ai clienti online in tempo reale e in una posizione centrale. Ma è necessario decifrare i dati per poter dare loro una coerenza utile e vantaggiosa per le aziende. 

Una rappresentazione grafica così ottenuta ha questa funzione: riunisce tutte le singole informazioni in uno schema coerente e sempre aggiornato. Di base, per avere una single customer view devi poter acquisire i dati dei clienti in tempo reale. Le informazioni possono provenire da diverse fonti, tra cui: 

  • il tuo sito web 
  • lo store online
  • gli strumenti di marketing
  • i canali dei Social Media
  • le interazioni con il servizio clienti 

Una volta raccolti, è necessario pulire, sintetizzare e archiviare questi dati in una posizione centrale dove i membri del team possono accedere alle informazioni così strutturate. 

Che tipo di dati sono necessari per creare una visione singola del cliente? 

Spesso i dati vengono scelti dall’azienda in base allo scopo, ma di solito, queste rappresentazioni si compongono di dato: 

  1. Anagrafici: ossia l’indirizzo e-mail, il numero di telefono, i profili social, e tutti quei dati generici che si trovano nei CRM; 
  2. Web e comportamenti: in pratica quali sono i contenuti che il cliente visualizza, quali prodotti inserisce nel carrello, quali acquista e quali abbandona; 
  3. Transazionali: ossia tutto ciò che lega l’utente a una precisa azione, come ad esempio gli acquisti, le iscrizioni, i download, le date di scadenza e di rinnovo, etc.; 
  4. Basati sulla privacy: quindi si raccolgono anche i dati relativi ai consensi dati o negati dall’utente a proposito del trattamento dei dati secondo diverse finalità 

La single customer view va però al di là della semplice raccolta dei dati. In un certo senso questa li fa parlare tra loro e li riunisce anche quando si trovano sparpagliati all’interno dei database dell’azienda.

Questi citati si chiamano anche dati di prima parte, raccolti direttamente dall’azienda. Sono diversi dai dati di terze parti che fanno parte di utenti che non sono in contatto diretto con la società in questione. 

A cosa serve la single customer view? Ecco tutti i vantaggi

Risulta evidente, per ogni esperto di marketing digitale, che la single customer view fornisce a tutti i reparti aziendali le informazioni necessarie per migliorare le proprie prestazioni.

I dirigenti hanno dati più accurati per prendere decisioni e gli esperti di marketing possono fornire campagne più redditizie. Con questo tipo di visione è possibile ricavare maggior valore dai dati provenienti da fonti diverse. Si possono ottenere diversi vantaggi: 

  • Una targettizzazione più precisa poiché i dati sono di più e tante possono essere le segmentazioni; 
  • Una migliore customer experience, disponendo di uno storico di tutti i contatti avvenuti con l’utente non vi è spazio per il fraintendimento; 
  • Dei processi interni più lineari dove i dati non sono più sparpagliati e tutto resta a portata di mano. 
  • Una migliore attribuzione

Come creare una single customer view: 3 linee guida 

single customer view

Organizzando i dati attorno al cliente a cui si riferiscono in contrapposizione alla fonte da cui sono stati raccolti è possibile avere una visione più accurata del comportamento degli utenti su diverse piattaforme. Per avere una visione singola del cliente è importante adottare delle strategie che permettano di avere una visione a 360° dell’utente. 

Visualizzazione del percorso cliente

Per prima cosa è necessario avere una visualizzazione del percorso cliente. Infatti è necessario possedere una prospettiva esaustiva delle interazioni. Ci si deve focalizzare su tutti i touchpoint, anche quelli che sembrano minori.

Prendere in considerazione ogni punto di contatto tra utente e brand è fondamentale poiché ogni passaggio può mettere in luce punti di debolezza o criticità e migliorare di conseguenza il customer journey

Sincronizzazione dei dati

Un altro fattore indispensabile per creare una single customer view è la sincronizzazione dei dati. Oggi è possibile disporre di CRM, email marketing, automazioni, e quindi è indispensabile unire ogni report delle attività per avere un prospect quanto più completo possibile. Puoi utilizzare un customer data platform, che ti permette di avere una panoramica completa sulle azioni degli utenti. 

Organizzazione del team

Infine, è di fondamentale importanza che il team sia coeso e che tutta l’azienda possa avere una visualizzazione unificata dei clienti, in modo tale da sapere dove andare a cercare o dove archiviare le informazioni.

Questo aumenterà la funzionalità eliminando le perdite di tempo, inoltre, ogni membro del team sarà focalizzato sull’obiettivo generale.

I pro e i contro

Fornire un servizio di qualità è alla base di ogni business, quindi la raccolta dati cliente è funzionale al brand e alla sua reputazione.

Bisogna prestare attenzione a diversi problemi che si possono incontrare durante questo processo, come ad esempio la mancanza di dati, la duplicazione degli stessi, oppure all’eliminazione dei dati decaduti. Ogni informazione necessita infatti di essere aggiornata in maniera costante, altrimenti diventa obsoleta. 

Inoltre, per ottenere dei dati puliti ogni azienda deve essere legalmente autorizzata a raccogliere e archiviare i dati. Le normative sulla privacy si moltiplicano giorno dopo giorno e gli utenti diventano sempre più consapevoli quando sono sul web.

Per questo motivo è importante sapersi affidare a professionisti esperti che possano aggiornare in maniera costante i termini di privacy e tutelare il lavoro aziendale. 

Creare una single customer view non è complesso ma allo stesso tempo non è per tutti. Se vuoi avere una visione singola del cliente per aumentare la produttività e le vendite è indispensabile rivolgersi a professionisti del settore.

Non esitare quindi a metterti in contatto con noi per una consulenza e potrai raccogliere notevoli vantaggi. 

Author

Ilaria

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.